Parma e parmense

Agroalimentare Parma, la trasferta in Canada per promuovere e difendere i prodotti tipici

Dal 17 al 23 novembre 2018 Parma ha partecipato con la sua serie di prodotti enogastronomici in Nord America con l'intento di consolidare le esportazioni e rafforzare la tutela di ciò che è già 'protetto' dall'indicazione geografica

In Canada per autopromuoversi: dal 17 al 23 novembre 2018, Parma ha esportato la sua serie di prodotti enogastronomici in Nord America con l'intento di consolidare le esportazioni e rafforzare la tutela di ciò che è già 'protetto' dall'indicazione geografica.

La Regione ha guidato il viaggio con in testa l'assessore all'Agricoltura Simona Caselli proprio durante la Settimana della cucina italiana nel mondo, iniziativa dedicata al Made in Italy e promossa dal ministero degli Affari Esteri. Tappe a Toronto, Montreal, Ottawa e Vancouver, le principali città canadesi, per la terza edizione di quella che è stata definita la 'diplomazia emiliano-romagnola'.

Il sistema produttivo regionale vale oltre 20 miliardi di euro, è leader in Europa con ben 44 prodotto Dop e Igp. La crescita mondiale inoltre prosegue: +5,2% le esportazioni nei primi sei mesi del 2018, dopo un 2017 che aveva già fatto segnare un record di 6,2 miliardi di euro (+5,1% sul 2016). Perché la missione 2018 proprio in Canada? Perché questo si presenta come uno dei mercati più interessanti oggi e in prospettiva futura: +5,7% il dato riferito al primo semestre 2018, +14,3% a fine 2017 per un valore di più di 106 milioni di euro.

Ecco che per quanto riguarda Parma il Culatello di Zibello, il Parmigiano Reggiano e il Prosciutto hanno avuto un ruolo importantissimo tanto nella degustazione che nei contatti commerciali. Insomma un’internazionalizzazione dei prodotti e ovviamente delle aziende.

Incontri sono avvenuti con operatori del food, ristoratori e giornalisti. Tutte le iniziative tra l’altro sono state fatte in collaborazione con le Camere di commercio italiane in Canada. Non sono mancati momenti dedicati alla degustazione e di show cooking, in collaborazione con Casa Artusi e Alma. C'è stato un incontro sull'innovazione agroalimentare all'Università di Ryerson e un programma di degustazioni presso Loblaws, catena di supermercati leader in Canada. Al viaggio hanno preso parte non solo i grandi gruppi italiani dell'agroalimentare europeo e italiano, ma anche le piccole imprese, simbolo dell'eccellenza dell'Emilia Romagna e quindi anche di Parma e del suo territorio.

Vuoi lasciare un commento?

Compila i campi per lasciare un commento. Il commento verrà pubblicato dopo l’approvazione del moderatore.